AttualitàInterviste F&B Manager

Andrea Doria.

Ha aperto le sue porte a giugno scorso e già si è reso protagonista di un’intensa attività eventistica. Il Leonardo Royal Hotel Venice Mestre, ultima realtà inaugurata in Italia dall’omonimo gruppo israeliano, conta 244 camere, tra cui una parte interamente “woman-friendly”, il ristorante Vitruv, che arriva a ospitare fino a 185 coperti, il lounge bar Leo, per i momenti aperitivo e dopocena con tanto di dj set e serate a tema, tre sale meeting, due boardroom e un’ampia sala convegni detta “Royal Ballroom”.

Alla guida di questa realtà nuova di zecca, votata all’eventistica e aperta non solo agli ospiti interni ma anche alla realtà locale che la circonda, c’è Andrea Doria, 33 anni di esperienza alle spalle, con all’attivo 8 opening d’hotel e dal 2019 General Manager del Leonardo Royal Hotel Venice Mestre.

Uno staff affiatato

A garantire la buona riuscita di ogni singolo evento, accanto ad Andrea Doria troviamo il suo staff, formato da Beatrice Bortoli e dall’F&B Manager Luca Viale. In cucina l’Executive Chef Angelo Rorato è responsabile degli ampi spazi attrezzati di ultima generazione pensati per far fronte a qualsiasi tipo di evento. Con un’offerta di tipo regionale ma pronta anche a rispondere alle esigenze più strane, a seconda dell’eventistica in corso.

Non meno fornita la zona bar, affidata alle cure della Barlady Anna Gallina, arrivata qui apposta da Londra, a cui è stato messo a disposizione un arsenale di tutto rispetto. «Con Fede Group, nostra azienda partner, abbiamo creato davvero qualcosa di particolare – sottolinea Doria. – Dalla gineria al rum e al whisky, tutti di altissimo livello». Tra le tante referenze, una non può proprio mancare: il Bitter Select, vera icona dell’aperitivo veneziano.

Women-friendly

«Abbiamo aperto solo da tre mesi – racconta Doria – ma già ci siamo resi protagonisti di eventi di rilievo e di respiro nazionale». Proprio qui, infatti, si sono svolte le prefinali nazionali dell’ultima edizione di Miss Italia. Le 187 partecipanti e tutto lo staff del concorso hanno animato gli spazi del Leonardo Royal Hotel Venice Mestre. E non è un caso. Il nuovo albergo di Mestre, infatti, ha tra le sue peculiarità quella di essere “women-friendly”. La percentuale delle donne tra i viaggiatori business – spiega lo staff del Leonardo – è in costante crescita e a loro si rivolge un’offerta specifica, anche dal punto di vista della proposta F&B.

Eventi a 360°

Al piano terra si trova il ristorante Vitruv, un grande spazio aperto, capace di ospitare fino a 185 coperti, diviso in due da un’isola dedicata al lounge bar Leo. Spazi che, insieme alle sale meeting (su tutte l’ampia sala al primo piano di 225 mq capace di contenere 200 sedute e 300 presenze standing), si prestano perfettamente a diverse tipologie di eventi. «Siamo pronti per qualsiasi circostanza – spiega Doria. – Dalle sfilate di moda, sulle quali puntiamo molto, agli eventi musicali, da meeting aziendali a feste di laurea. E, grazie anche alla piazzetta esterna sulla quale affaccia l’hotel, possiamo organizzare eventi open air mirati a coinvolgere e animare la realtà del luogo che ci circonda.