Attualità

AIFBM – Associazione Italiana Food & Beverage Manager e gli Osservatori Digital innovation del Politecnico di Milano inaugurano una nuova e preziosa collaborazione, strumento che potrebbe rivelarsi decisivo nella ricerca di strategie efficaci in chiave di sostenibilità alimentare.

La collaborazione tra AIFBM e l’Osservatorio Food Sustainability, uno degli oltre 30 Osservatori Digital Innovation della School of Management del Politecnico di Milano, mira a capire, nel settore Horeca, quanto realmente in Italia si stia facendo in materia di sostenibilità ambientale e sociale.

Partendo dall’analisi della realtà esistente, la sinergia con gli F&B manager si prefigge di tracciare un quadro di sintesi con linee guida concrete ed efficaci per imprese e operatori di settore, in grado di coniugare sostenibilità e profitto. «Un terzo del cibo prodotto a livello globale ogni anno viene sprecato, pari a 4 volte la quantità di cibo necessaria a sfamare 795 milioni di persone indigenti nel mondo – ha detto Giulia Bartezzaghi, ricercatrice dell’Osservatorio Food Sustainability. – Dati che fanno pensare». «Già oggi ogni azienda ha a che fare con tematiche come lo spreco, il riciclo, l’uso di materiali ecosostenibili – ha ricordato Roberto Santarelli, socio fondatore di AIFBM. – Argomenti che saranno, a brevissimo, il core di qualsiasi azienda. Una simile partnership risponde, nel presente, ad una logica che guarda al futuro».

L’Osservatorio Food Sustainability del Politecnico di Milano è dedicato alla ricerca e allo sviluppo di strategie e mezzi in grado di adattare e innovare i processi e i modelli di business delle aziende agroalimentari per rispondere alle esigenze e alle opportunità di sostenibilità ambientale e sociale del settore. La prima fase del progetto di collaborazione con AIFBM prevede un questionario di indagine che fotografi il grado di sensibilizzazione nel settore. «Stiamo portando avanti una mappatura delle best practice nella filiera agroalimentare– ha spiegato Giulia Bartezzaghi – e vogliamo capire se e quali sono già in atto nel settore Horeca». I primi risultati saranno presentati a maggio, in occasione di Cibus 2018.

L’iniziativa è stata presentata lo scorso 21 novembre all’hotel NH Laguna Palace di Venezia Mestre nell’ambito del Hospitality Meeting AIFBM 2017, l’annuale meeting nazionale dei Food&Beverage Manager giunto alla sua 6° edizione.