AttualitàEventiF&B Manager

Cinque incontri a cadenza settimanale per un totale di 30 ore di formazione in aula. I corsi AIFBM Academy di primo livello finalizzati alla formazione degli F&B Manager del futuro sono iniziati anche quest’anno. Lo scorso 6 marzo, a Milano, presso lo Sheraton Diana Majestic, apprezzata sede anche dell’edizione 2018, i partecipanti hanno inaugurato un percorso fatto di incontri ravvicinati con i protagonisti del mondo del food&beverage italiano. Un confronto diretto con gli esperti AIFBM Sebastiano Pira, Director of Operations dell’Hotel Sheraton Diana Majestic di Milano da luglio 2018, con un prezioso bagaglio di esperienza sulle spalle, e Claudio Di Bernardo, nella doppia veste di Executive Chef e F&B Manager dello storico Grand Hotel di Rimini. Entrambi già protagonisti delle due passate edizioni.

Corso di primo livello

Cinque appuntamenti, che si concluderanno mercoledì 3 aprile, durante i quali gli iscritti al corso di primo livello affronteranno con taglio operativo e con una metodologia didattica interattiva le principali aree di competenza dell’F&B Manager, affiancando case history ed esercitazioni pratiche all’analisi dei singoli argomenti. Definizione di budget, organizzazione delle risorse umane, food cost, gestione del magazzino e della cantina, controllo di produzione e servizio, valutazione dei risultati sono solo alcuni degli aspetti specifici che saranno trattati durante il corso. Con tanto di simulazioni e Business Game relative alle Budget Stategies più idonee alle diverse situazioni.

Teoria e pratica

«Lo scorso anno ho avuto la fortuna di partecipare al primo corso tenutosi a Roma organizzato dall’Associazione AIFBM. Un corso grazie al quale ho potuto affinare strumenti e conoscenze che mi permettono ora di mettere in pratica il know how acquisito durante le lezioni – racconta Giuseppe Scapolatiello, Assistant F&B Manager dell’omonimo Hotel campano. – La professionalità dei docenti e il taglio al tempo stesso teorico e pratico dei corsi credo siano davvero preziosi. In particolare, per me, uno degli aspetti più interessanti e utili è stato lo strumento di controllo food cost e la gestione del personale e del cliente. Tutti aspetti analizzati nello specifico durante le lezioni».

Una rete di professionisti

Il corso si rivolge a tutte le figure che lavorano nell’ambito dell’F&B Management: Camerieri, Maître, Bar Manager, Chef, Economi e chiunque aspiri a diventare un Food & Beverage Manager 2.0. Oltre ai proprietari stessi di strutture  desiderosi di effettuare un “upgrade” delle proprie competenze manageriali e agli ex studenti dei corsi di management del turismo che intendano approfondire le proprie competenze in ambito food & beverage.

Un’occasione preziosa anche per creare una rete di rapporti e conoscenze in ambito F&B Management che oggi costituisce un valore aggiunto di non poco conto. «Il corso a cui ho preso parte lo scorso anno – conferma Scapolatiello – era composto da una classe di 15 persone. Un numero perfetto proprio perché ci ha dato la possibilità di conoscerci, confrontarci e aiutarci reciprocamente, creando così una rete di relazioni all’interno della quale si possono condividere problemi e sfide della nostra professione. Cosa che, sono convinto, sia sempre più importante».

Alla fine del corso sarà consegnato a ogni frequentante l’attestato di partecipazione e saranno fornite informazioni relative al futuro corso di secondo livello.

 

CALENDARIO INCONTRI

Milano, Hotel Sheraton Diana Majestic

Marzo 2019_ mercoledì 6, 13, 20, 27

Aprile 2019_ mercoledì 3