A colloquio con Gianfranco Scordato, General Manager del Saint-Vincent Resort & Casino

P1010180Ricavato dal riadattamento di un edificio del Settecento, l’Hotel del Campo è una delle strutture ricettive più esclusive di Matera. Dal restauro dell’antica masseria, con una struttura tipica in tufo, sono state ricavate le 3 sale del Ristorante Le Spighe, con le sue maestose terrazze che affacciano sul giardino antico. L’architettura così ristrutturata è stata poi integrata con una nuova ala che accoglie 34 camere, il Salone dei Ricevimenti, due Sale per Congressi e una piscina. Una location ideale per meeting, matrimoni ed eventi informali, di cui si occupa in prima persona Marianna Dimona, attuale Event Manager e Responsabile della Ristorazione dell’hotel.

PP0B0051Un affare di famiglia

Originaria di Matera, Marianna si è laureata in legge alla LUISS Guido Carli di Roma e ha effettuato un master in Hospitality Management a cui sono seguiti corsi di aggiornamento in materia di eventi o ristorazione. Tra le prime work experiences, tramite il master, quelle all’ORP-Opera Romana Pellegrinaggi e all’Hotel de Russie a Roma. Poi Marianna è tornata a Matera e da 5 anni lavora presso l’Hotel del Campo (la ‘struttura di famiglia’). Qui si occupa di tutto quanto attiene alla ristorazione e, in qualità di Event Manager, cura la parte commerciale e organizzativa degli eventi. Inoltre, con la candidatura di Matera a Capitale europea della Cultura, ha esteso la sua attività alla commercializzazione alberghiera.

La ristorazione

Nel ristorante, i protagonisti insieme a Marianna sono i due chef (Executive Chef è Antonio Nuzzolese, qui dal 1998), il maître e la brigata di sala. Il ristorante fa 56 coperti, mentre l’attigua Sala Ricevimenti accoglie fino a 220 coperti; in estate, per gli eventi serali si tende a preferire il parco, dotato di un chiostro antico e 4 aiuole, delimitate da colonne del Settecento, che creano una seconda sala per ricevimenti (capienza circa 400 persone). La proposta gastronomica comprende ingredienti a km 0 e rivisitazioni di piatti locali, come il cosciotto di agnello farcito in crosta di pistacchio. Due invece i bar, uno interno e l’altro adiacente alla piscina, molto sfruttato in estate per colazioni, brunch e aperitivi. La carta dei vini è piuttosto ampia e comprende molti vini lucani ma anche tanti da tutta Italia e qualche straniero.

Schermata 2016-04-27 alle 13.04.20

Prodotti tipici e punti forti

La colazione prevede un buffet molto variegato a base di specialità dolci tutte home made (crostate, plumcake e una torta che cambia settimanalmente) e salate, soprattutto prodotti locali e regionali, come formaggi, salsicce, soppressate e pomodori, accompagnati dal pane di Matera. Inoltre, frutta sciroppata, cereali, tè, tisane e angolo bio, per celiaci e intolleranti. Il breakfast, in passato servito al ristorante, date le criticità nell’esposizione viene ora proposto in una sala apposita. Sia il Banqueting, sia la ristorazione possono essere considerati punti di forza nel comparto F&B. L’hotel è aperto tutto l’anno e il periodo di maggiore afflusso va in media da Pasqua a fine ottobre, con picchi a Natale e Capodanno. Il tasso di occupazione per il 2016 si prevede in crescita. Come target, in estate vi sono più stranieri (in prevalenza francesi, ma anche israeliani e americani), mentre nei weekend sono più gli italiani, con una predominanza dei clienti leisure (70%) su quelli business (30%).